martedì 1 marzo 2011

Tessuti evergreen,tecnici... Spring time,music&flower!!!!


Il cambio di stagione nei nostri armadi oggi diventa solo una questione di punti di vista,perché le texture e i tessuti che, fino a poco tempo fa, sembravano appartenenti unicamente ad una stagione ben definita,acquisiscono ora una personalità decisamente “evergreen”. L’esempio di oggi è quello della pelle, che ha sedotto le collezioni estive proprio nella sua versione più determinata: quella total black. Allo scoccare della primavera, non sono solo giacche e chiodi in nappa a fare capolino dal guardaroba: ma una scelta infinita di scamiciati (cortissimi), gilé strutturati (da portare sulla pelle nuda).Anche le lavorazioni a filo,intrecci e impagliature approdano su abito borse ballerine e cappelli....

Lo stile oggi va a ritmo di musica, o meglio in versione rock’n’roll. I protagonisti di queste nuove vibrazioni fashion sono Paola Maugeri e Borsalino, che assieme hanno firmato la Tiny Musical Collection. Questa capsule collection spiritosa e divertente è composta da 4 pezzi in edizione limitata: un mèlange di stile frizzante e femminile, che unisce microcappelli e accessori per capelli in chiave burlesque. Il modello texano, omaggio alla nascita del grintoso r’n’r cede il passo alla bombettina ispirata al Regno Unito dei Beatles, mentre l'iconico cilindro dei musical di Broadway si accompagna a bigodini di paillettes, disegnati in onore dello storico Studio 54. Presentate in questi giorni nella boutique milanese della maison, queste quattro meraviglie sartoriali dai colori decisi e vivaci
(realizzate rigorosamente a mano)sintetizzano così l’eccellenza e la tradizione sartoriale di Borsalino, con l’attitudine tutta musicale di Paola Maugeri. Come dire: uno stile ironico, dall’eleganza raffinata.
Non solo passerelle per la moda milanese di questa settimana! Come ogni stagione, infatti, il quartiere Tortona (già sede del Fuori Salone, in occasione della Fiera del Mobile) si è animato sotto l’impulso di un creatività tutta particolare: il White Milano Show. In questo distretto fashion, stand dopo stand, designer noti e brand emergenti si contendono i buyer provenienti da ogni angolo del mondo con un parterre di stile a 360°: dalla moda alla pelletteria, passando per bijoux, prodotti di bellezza e accessori di nicchia. Per voi, ecco un mini-tour guidato con uno sguardo su alcune delle più sfiziose proposte che vi attendono nei negozi… a partire dal prossimo autunno!Tessuto tecnico coloratissimo e brevettato per le borseLeghilà, che il prossimo inverno non hanno certo paura di osare tinte fluo e profili a contrasto. Un tuffo solare nella prossima fredda stagione!


Madre natura crea... e la moda risponde! Sì, questa stagione sembra proprio che per gli stilisti la botanica non abbia più alcun segreto. Le interpretazioni lasciano il passo a un trend tutto fotografico, che alterna still-life di corolle coloratissime a illustrazioni così perfette da sembrare quasi vere. Il primo premio? Va alle collezioni di Carolina Herrera, florilegio di stampe rubate a volumi d’epoca, seguite a ruota dagli agrumi rinascimentali proposti da Stella McCartney. Collage di scatti naturali anche per gli abiti di AkrisIsaac Mizrahi Wunderkind, per arrivare all’originalità dell’abito di Rodarte, dalla stampa effetto corteccia. Inseguendo poi gli accessori, come le zeppe firmate D&G, non potremo avere dubbi: i fiori cadranno davvero ai tuoi piedi.   

Se pensavate che la moda pour homme fosse ancora esente dai capricci del fashion system... questa è la prova che tutto è cambiato! Perché al fianco di completi elegantissimi e abiti impeccabili, le passerelle delle collezioni Primavera/Estate 2011 sono state conquistate da un trionfo di colore e allegria. Pura espressione artistica, o segno che qualcosa nel costume dell’uomo sta per cambiare? Sarà la bella stagione a dimostrarcelo: nel frattempo, anche i più incerti non potranno resistere ai tocchi frizzanti concessisu accessori variopinti, primo passo di un’emancipazione di stile... tutta al maschili



Nessun commento:

Posta un commento